Vai ai contenuti

Menu principale:

180 angioletti

ARCHIVIO > A.S. 2018 - 2019 > Infanzia Baldo Morin

Quando 180 bambini sfilano trasformati in angioletti da una splendida coroncina per recarsi in chiesa, il cielo li aiuta e le previsioni catastrofiche lasciano il posto ad una splendida giornata di sole.
Aprono il corteo gli zampognani mentre le mamme portano lo striscione della Scuola dell’Infanzia “Carmenni Baldo Morin” di Borgo San Giovanni; il clima è di festa. Un angelo colorato contraddistingue ognuna della 9 classi. Ben coperti, la giornata è veramente rigida, arriviamo nella chiesa di San Giovanni Battista dove ci accoglie don Alberto.
Dopo l'inevitabile trambusto per prendere posto e far scattare qualche foto ai genitori, eccoci concentrati per l’esecuzione del primo canto:
”adeste fideles” in latino. Le insegnanti hanno spiegato ai piccoli il significato delle parole che sono state memorizzate grazie alle incredibili capacità dei bambini. La mattinata ha visto i giovanissimi cantanti impegnati in un repertorio di canzoni sul valore dell’amicizia e sulla gioia del Natale.
Nell’ambito della programmazione didattica di quest’anno:
“Chioggia e i luoghi del cuore” anche la poesia recitata da tutti i bambini, composta in dialetto chioggiotto da un’insegnante della scuola, è stata in sintonia con la tradizione locale. ”Sarà Natale se..” ha invece trasmesso a tutti  un messaggio: quello di vivere in ogni casa un vero Natale. E’ questo l’augurio che noi insegnanti vogliamo fare ai nostri bambini e alle loro famiglie: ”Sarà Natale se ami, se doni, se chiami qualcuno solo a stare con te…se stringi le mani a chi soffre. Sarà un Natale vero non solo per una ora ma per un anno intero”.

Articolo Nuova Scintilla (vedi)

Il corteo arriva sul piazzale
tutti pronti per il coro
Il coro
Gli auguri in "ciosoto"
Tutti pronti per cantare
Torna ai contenuti | Torna al menu