Vai ai contenuti

Menu principale:

Terra ti voglio bene

DIDATTICA > Progetti > Rete Dialogues
La classe 4 TP del plesso “A. e D. Ballarin”, ha partecipato alla realizzazione del progetto
“Terra ti voglio bene"
Progetto nazionale promosso dal programma Andriani Educational il progetto educativo di Andriani, impresa impegnata nel settore dell’ Innovation Food e dell’agricoltura sostenibile accanto alla Rete Dialogues -rete nazionale di scuole sull’ educazione alla cittadinanza globale- , con la collaborazione della Piana del cibo, di Slow Food Compitese e di Magia Verde Onlus.
Nato in occasione del cinquantenario della Giornata mondiale della terra promossa dalle Nazioni Unite per celebrare la salvaguardia del nostro pianeta, il progetto è rivolto a bambine e bambini delle scuole primarie, che in questo momento di isolamento e separazione forzata dalla natura hanno avvolto la terra in un abbraccio virtuale con i loro pensieri e i loro disegni. I contributi emersi verranno sintetizzati in brevi filmati, per condividerli con tutti gli altri bambini.
I bambini portavoce di messaggi di pace e di speranza
“Racconto perché voglio bene alla terra e cosa desidero fare per proteggerla. Realizzo un disegno che lo illustra e lo completo con una frase che invita i miei amici e compagni a seguire il mio esempio”.
È questo il compito affidato a bambine e bambini delle scuole primarie nel progetto Terra ti voglio bene che ha coinvolto 16 scuole e oltre 500 bambini di diverse regioni - Lombardia, Veneto, Toscana, Lazio, Puglia - mettendo in rete progetti già attivi e risorse educative sui temi della sostenibilità.
Un percorso creato per superare con l’immaginazione questo periodo difficile, che pare allontanare dalla rinascita primaverile. Gli insegnanti hanno focalizzato l’attenzione sul legame con la natura e con l’ambiente, invitando gli allievi a concentrarsi sui diversi aspetti percepibili anche restando a casa, e chiedendo loro di farsi portavoce di una comunicazione volta a dare un messaggio di speranza, pace e impegno per il futuro.
Bambine e bambini hanno colto con entusiasmo la sollecitazione elaborando disegni e messaggi di grande intensità. Raccontano l’incanto dei fiori sbocciati sul davanzale della finestra, le dinamiche che nascono a casa, attorno a casa, nella piazza di cui stanno progettando di coltivare le aiuole. Celebrano così l’intreccio fra uomo, cultura e natura, e riflettono sui comportamenti quotidiani da modificare per proteggere l’ambiente.

immagine con descrizione del progetto
Click sull'immagine per vedere il video su Youtube

Il coro di bambine e bambini della scuola Ballarin di Valli di Chioggia, con la guida della maestra Laura Perini, accompagnano i disegni con la canzone What a Wonderful World, di Louis Armstrong.


Collegamento alla pagina del progetto sul sito di Rete Dialogues (vedi)
Torna ai contenuti | Torna al menu